“Le stanze del piacere”, un libro di Giovanna Nastasi

Le stanze del piacere

Marta è una giornalista precaria che lavora con un contratto part-time presso la redazione di un quotidiano di un’immaginaria città italiana. Convive con un uomo, ma questo rapporto, nato in modo casuale e per un suo bisogno compulsivo di sesso, non la soddisfa più. Un giorno la redattrice D’Angelo le comunica che dovrà occuparsi di un’inchiesta per la realizzazione di un inserto legato al mondo del sesso. Dopo aver trovato un contatto su internet, Marta inizia la sua avventura giornalistica ed erotica con Danilo, un maestro d’iniziazione sessuale. La sua ricerca di notizie si trasforma in qualcos’altro, sarà lei stessa a mettersi in gioco e, attraverso la dimensione erotica, a scoprire la sua femminilità, a raggiungere la sua emancipazione fisica e mentale e ad acquisire una maggiore consapevolezza di sé. “Le stanze del piacere” è un sentiero che esplora l’erotismo, il desiderio, il piacere, utilizzando fino allo spasimo i cinque sensi. Per ogni stanza, infatti, l’eccitazione riguarderà l’olfatto, il gusto, il tatto, l’udito e la vista.  La messa in scena è un esperimento volto a provare che teatro ed erotismo, si badi bene mai a luci rosse, possono combinarsi in un incontro artistico dai risultati di altissimo livello.

Copertina: Foto di Germana Gaeta, soggetto Asmundo di Gisira.

 

 

Booking online by Hotel.BB